de fr it
Menu

Allergia da pollini agli occhi

Gli ultimi residui di neve si sono da poco sciolti e già compaiono le prime gemme dei fiori sugli alberi. Un fenomeno visto non molto volentieri dalle persone allergiche. Poiché presto i pollini si librereranno nell’aria depositandosi su vestiti, pelle e negli occhi. Appena succede questo, molte persone allergiche ai pollini soffrono di occhi lacrimanti, arrossati e gonfi.

Cosa succede in caso di allergia da pollini

Con l’allergia da pollini, chiamata anche raffreddore da fieno, il sistema immunitario del corpo reagisce ai corpi estranei facendo scattare un allarme nel corpo. Contemporaneamente, tra le altre cose, viene rilasciata l’istamina, che può provocare infiammazioni. I vasi sanguigni si dilatano, il flusso lacrimale aumenta. La congiuntiva degli occhi viene maggiormente irrorata di sangue, motivo per cui è arrossata. Altri sintomi dell’allergia da pollini agli occhi sono eccessivo prurito e gonfiore. Sporadicamente si manifesta anche fotofobia. Possono aggiungersi lo stimolo a tossire (link alla pagina Tosse), raffreddore, spossatezza e stanchezza.

Quando volano quali pollini?

Da dicembre: già a metà inverno possono verificarsi pollinazioni. Inoltre, i gattini dei noccioli e i pollini degli ontani sono cosiddette piante a fioritura precoce.

Fino a fine febbraio, inizio marzo: pioppo, frassino, olmo e salice

Fine marzo: pollini di betulla, frassino, salice, nocciolo e ontano, così come olmo e platano

Da aprile: prime graminacee (fino ad autunno inoltrato) così come gli alberi sopra menzionati

Maggio: a questi si aggiungono la segale e un incremento dei pollini di graminacee

Giugno: a questi si aggiungono piantaggine, romice

Da luglio a inizio ottobre: romice, piantaggine, graminacee, artemisia e ambrosia sono all’apice della pollinazione per poi scemare poco a poco a inizio ottobre.

Informatevi sulla situazione attuale della presenza e concentrazione di polline nell’aria in Svizzera:
http://www.pollenundallergie.ch/

Cosa si può fare per l’allergia da pollini agli occhi?

Se cominciano a manifestarsi i primi sintomi di un’allergia ai pollini, ci sono alcune misure che potete prendere preventivamente:

  • Chiudere durante il giorno finestre e porte e arieggiare di notte. Dalle 6 alle 10 di mattina e dalle 17 alle 19 di sera sono le ore cruciali per i pollini.
  • Cambiare i vestiti quando si entra in casa.
  • Lavarsi i capelli di sera prima di andare a letto.
  • Portare occhiali da sole quando si esce.
  • Un purificatore d’aria può contribuire a depurare l’aria dagli allergeni.
  • Evitare lavori di giardinaggio come tagliare l’erba e rinunciare alla potatura dei fiori.
  • Lavarsi regolarmente le mani ed evitare di toccarsi gli occhi.
  • In caso di forte prurito, l’applicazione di impacchi rinfrescanti può portare sollievo. Evitate però la camomilla, perché potrebbe scatenare reazioni allergiche.

Anche le gocce per occhi e i lavaggi nasali possono essere un aiuto. A tal proposito potete ricorrere a Similasan Doccia nasale, Similasan Reazioni allergiche agli occhi Nr. 2 oppure Similasan Occhi infiammati.


Similasan Reazioni allergiche degli occhi

Similasan Eye Wipes Sensitive

Similasan TEARS AGAIN® Sensitive

Similasan BlephaCura® Hot/Cold maschera per gli occhi