de fr it
Menu

Sindrome dell’occhio da ufficio

Dopo molte ore di lavoro a computer i vostri occhi bruciano e prudono? Allora è probabile che soffriate della sindrome dell’occhio da ufficio. Tenere lo sguardo fisso sullo schermo per ore impedisce di sbattere le palpebre a sufficienza perché non è necessario spostare lo sguardo. Di conseguenza, l’occhio si secca perché il film lacrimale che protegge la cornea non si rigenera a sufficienza. Il film lacrimale è principalmente una miscela acqua-olio che fornisce ai nostri occhi importanti nutrienti. Inoltre, il film lacrimale contiene sostanze disinfettanti che proteggono l’occhio dalle infezioni. Quindi, sbattendo meno le palpebre, si arriva ad avere fastidiosi occhi secchi, ovvero la cosiddetta sindrome dell’occhio da ufficio.

Cosa aiuta in caso di sindrome dell’occhio da ufficio?

Per evitare che i vostri occhi si secchino e prudano nonostante le molte ore a schermo, potete prendere alcune misure preventive contro la sindrome dell’occhio da ufficio.

Sbattere le palpebre consapevolmente

Quando lavorate, cercate di sbattere le palpebre più spesso in modo consapevole. Attaccate un post-it allo schermo del computer per ricordarvi di sbattere palpebre in modo consapevole. Così manterrete idratati i vostri occhi.

Pause regolari

Concedete regolarmente a voi stessi e ai vostri occhi delle brevi pause durante le quali lasciate vagare lo sguardo. Oltre a dare ai vostri occhi la possibilità di rilassarsi, questo aumenta anche la vostra concentrazione sul lavoro. Le pause non devono essere lunghe, ma è fondamentale non guardare lo schermo del vostro smartphone, poiché questo sovraccarica i vostri occhi tanto quanto lavorare a computer…

Calore

Sfregate la mani l’una contro l’altra finché diventano calde. Poi chiudete gli occhi e appoggiate delicatamente i palmi delle mani sulle palpebre. Il calore calmerà i vostri occhi affaticati.

Fare disegni nell’aria

Distogliete lo sguardo dallo schermo e dirigetelo verso un muro un po’ più lontano. Su quel muro disegnate cerchi, lettere o numeri con gli occhi, senza muovere la testa.

Bere molto

L’assunzione di liquidi è fondamentale per il nostro organismo. Bevete regolarmente un bicchiere d’acqua o del tè non zuccherato, poiché questo è un toccasana per gli occhi.

Organizzare correttamente la postazione di lavoro

Per prevenire la sindrome dell’occhio da ufficio, assicuratevi che la vostra postazione di lavoro sia organizzata correttamente. Nel concreto ciò significa che lo schermo è posizionato in modo che lo sguardo sia diretto leggermente verso il basso mentre lavorate. Idealmente, la distanza tra lo schermo e gli occhi è di 50-80 centimetri.

Inoltre, il monitor deve essere posizionato ad angolo retto rispetto alla finestra. Se il computer è orientato in modo che possiate guardare fuori dalla finestra mentre lavorate siete obbligati a guardare costantemente contro luce. Questo affatica molto gli occhi. E non è l’ideale nemmeno avere la finestra alle spalle: questo può creare spiacevoli riflessi sullo schermo.

Cura calmante per gli occhi

Se soffrite della sindrome dell’occhio da ufficio, potete ricorrere anche a una maschera calmante per gli occhi (ad es. BlephaCura Hot/Cold maschera per gli occhi o a un impacco con Similasan Eye Wipes Sensitive). Grazie al calore, gli occhi stressati possono rilassarsi e rigenerarsi.


Similasan Occhi affaticati

Similasan TEARS AGAIN® Sensitive

Similasan BlephaCura® Hot/Cold maschera per gli occhi

Similasan Eye Wipes Sensitive