de fr it
Menu
In forma per l'inverno

In forma per l’inverno

L’inverno è meraviglioso. Ma comporta freddo, aria secca e altri fattori che compromettono le nostre difese immunitarie. Quindi è un bene che esistano piante curative per prevenire raffreddori e influenze. La combinazione dei principi attivi Echinacea, Aconitum e Gelsemium rafforza ulteriormente il sistema immunitario e aiuta ad affrontare l’inverno rimanendo sani e in forma.

Un sistema immunitario correttamente funzionante è fondamentale per la nostra salute e le nostre prestazioni. 6 consigli per rafforzare in modo naturale il sistema immunitario e le difese dell’organismo.

Guida pratica

Questi principi attivi vi mantengono in forma per l’inverno:


Prevenire i raffreddori

In inverno, le nostre difese immunitarie vengono compromesse da diversi fattori. Le fredde giornate invernali e l’aria secca possono portare a sintomi influenzali come mal di gola o a un’ influenza. In inverno è importante rafforzare il sistema immunitario e supportare l’organismo nel combattere gli agenti patogeni con cui entriamo in contatto. Prevenire – prima che i virus da raffreddamento o influenzali superino le nostre difese immunitarie. 

Prevenire il raffreddore grazie a sport e movimento

Esistono diversi modi per prevenire il raffreddore. Lo sport rappresenta un’alternativa. Un’uscita di jogging in inverno fa bene all’organismo sotto più punti di vista, migliorando ad esempio le difese immunitarie. Inoltre, non va trascurato l’effetto rilassante del contatto con la natura. Ma non deve per forza trattarsi del percorso vita nel bosco più vicino: fanno bene anche una passeggiata rilassante all’aria aperta o un paio di esercizi praticati dentro casa. 

Dormire a sufficienza – tranquillità per l’organismo

Carenza di sonno e stress impediscono alle cellule immunitarie di funzionare al meglio. Sono quindi essenziali momenti di relax e fasi di riposo nel corso della giornata per donare tranquillità all’organismo. Per prevenire un raffreddore consigliamo di rispettare un bioritmo sano. Fate attenzione ad avere orari regolari in termini di andare a dormire e svegliarsi. Da quattro a otto ore prima di coricarvi, non assumete bevande contenenti caffeina. Il vostro organismo vi ringrazierà con una risposta immunitaria forte. 

Alimentazione sana: prevenire la tosse grazie alle vitamine

Un’alimentazione sana protegge il sistema immunitario. L’assunzione di vitamine e minerali preziosi contribuisce a prevenire il raffreddore. In questo senso, sono soprattutto importanti alimenti ricchi di vitamine A, C e D. Il vostro piano alimentare dovrebbe anche prevedere zinco, selenio e acidi grassi Omega-3, i quali proteggono in modo sostenibile la vostra salute evitandovi più spesso i sintomi del raffreddore.

Similasan vi aiuta a rafforzare il sistema immunitario

Uno stile di vita sano con tanto movimento e un’alimentazione equilibrata favorisce la salute in modo sostenibile. Rafforzando le difese immunitarie, il rimedio omeopatico Similasan Echinacea supporta ulteriormente il vostro sistema immunitario. Similasan Echinacea Plus contiene in aggiunta le piante curative Aconitum e Gelsemium. La combinazione dei tre principi attivi Echinacea, Aconitum e Gelsemium è utile contro il raffreddore ed è in grado di trattare i sintomi da raffreddamento. Di seguito una panoramica delle tre piante curative combinate:

Echinacea – la pianta curativa comprovata come rimedio casalingo

Già le popolazioni indigene dell’America erano a conoscenza del potere curativo di questa pianta. Utilizzavano l’Echinacea come rimedio casalingo per la guarigione di ferite, gonfiori o morsi di serpente. Le radici o i semi venivano masticati anche in caso di mal di denti o mal di gola. Un decotto preparato dalle radici aiutava in caso di influenza e raffreddore. Non ci volle molto affinché l’Echinacea catturasse anche l’attenzione della medicina occidentale. Infatti, dal XVII Secolo la pianta è coltivata anche in Europa. E oggi la si trova in diversi colori e forme nei giardini svizzeri. Questa pianta continua a essere utilizzata come rimedio casalingo. L’Echinacea aiuta in caso dei primi sintomi e a prevenire raffreddore e tosse. La pianta curativa può anche essere impiegata in caso di predisposizione al raffreddore o a infiammazioni delle mucose orali per aumentare le difese immunitarie. 

Aconitum – una pianta leggendaria

L’Aconito napello – in latino Aconitum napellus – occupa una posizione importante nell’omeopatia in ambito dell’ansia e delle paure. L’Aconito napello è una delle piante più velenose della nostra flora indigena. In passato, veniva usato per avvelenare punte di frecce, lance e spade. Oggi, il principio attivo viene usato per scopi ben più pacifici. Da una parte, questa pianta ha un effetto lenitivo in caso di influenza o raffreddore. Dall’altra, il principio attivo è utile anche quando le persone soffrono di grande ansia, spavento o shock. Insieme alle piante curative Echinacea e Gelsemium, l’Aconitum può inoltre aiutare ad affrontare l’inverno restando in salute. L’Aconitum usato per i rimedi omeopatici viene prelevato dal tubero della pianta. 

Gelsemium – un rimedio importante contro influenza, mal di testa e affaticamento

Il Gelsemium è chiamato anche Gelsomino della Carolina. In omeopatia, il Gelsemium è un importante rimedio in caso di influenza, mal di testa o affaticamento. Il Gelsemium è una pianta rampicante che cresce come cespuglio e può raggiungere i cinque metri di altezza. Questa pianta molto velenosa è indigena in USA, America centrale e nel Sudest asiatico. In ambito dell’uso omeopatico del Gelsemium, si utilizza il tubero fresco della pianta dal quale si produce una tintura madre che ritroviamo poi in forma molto potenziata nei prodotti Similasan. Insieme ai principi attivi dell’Echinacea e dell’Aconitum, il Gelsemium può quindi supportare il vostro sistema immunitario ad affrontare l’inverno in salute.